diario di un'italiana in ghana

Stagione delle piogge, Accra affonda e si affida al meteo

Da quando esiste l’Africa, da quanto esiste la linea dell’equatore, da quando esiste l’alternarsi delle stagioni… insomma, per farla breve, da che mondo è mondo, nel continente nero c’è una stagione secca e una stagione delle piogge. Chi non l’ha ancora capito – o più realisticamente non gliene importa un fico secco – sono coloro che devono “equipaggiare” i loro territori ad affrontare i metri cubi di pioggia che si rovesciano sul territorio in determinati periodi dell’anno.

Il Ghana, ad esempio. Quando piove, un inferno (tranne che quest’ultimo è fatto di fuoco). E Accra, la capitale africana del futuro, degli investimenti da ogni parte del mondo – Italia compresa -, delle aziende che portano qui i loro capitali, di palazzoni e aree residenziali che si sono mangiate il verde che c’era…  Accra è il peggior posto dove trovarsi quando comincia a piovere. Figuriamoci quando non smette per sedici ore consecutive.

La sporcizia sale dalle fogne – arcaiche e sistemi di scolo inesistenti – si riversa nelle strade insieme al fiume d’acqua e arriva al mare, la gente non ha riparo. Nessuno. Le auto affondano e le persone pure, i mercati rimangono vuoti, i commercianti silenziosi e afflitti con la loro merce impacchettata alla meglio. Le kayayei con i bambini intorno e l’ultimo attaccato sulle spalle il cui unico riparo è la grande “scodella” che usano per caricare e trasportare la merce… e persino le sedi ministeriali sommerse.

Da quanto dura? Da anni, da sempre. Paradossale: meglio trovarsi in un povero e sperduto villaggio quando piove così. Meglio lì che ad Accra. La capitale. Dove gli espatriati preferiscono vivere perché “qui si trova tutto”. Tutto e il peggio di tutto. Sicuro.

Tanti anni e siamo nel terzo Millennio. Che a qualcuno venga in mente di affrontare il problema una volta per tutte? Di usare gli aiuti internazionali anche per questo? Di pensare ai suoi cittadini?

Tanto per sdrammatizzare inserisco una nota ridicola e surreale. Oggi anche qui vanno di moda le previsioni del tempo. E sapete cosa prevedono per questo mese? Pioggia. Sì pioggia. Nella stagione delle piogge. Io uso la gente del posto, che alla mia domanda guarda il cielo, sente il vento e il rumore dell’Oceano e mi dice se e quando pioverà.

accra after the rain

Effetto della pioggia ad Accra

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...