diario di un'italiana in ghana

Quei terribili viaggi in VIP

Un viaggio in VIP, in Ghana, può essere un’esperienza traumatica. O perlomeno stressante, per chi ormai conosce il Paese da tempo. Eppure è difficile fare l’abitudine a certi optional assicurati insieme al costo del biglietto.

I VIP sono gli autobus a lunga percorrenza. Niente a che vedere con i – spesso puzzolenti e pronti per lo sfascio – tro tro. I VIP sono belli, colorati, con aria condizionata, sedili reclinabili (ma solo un po’) e tendine. Ma pur sempre… ghanesi. Non sai mai se accanto a te siederà un/a ragazzo/a con l’Ipad o una donna grossa in abito tradizionale e con bambino piccolo che farà la cacca proprio nel bel mezzo del percorso.

Ma due, anzi tre cose sono certe.

La prima è che a inizio viaggio qualcuno in piedi nel corridoio comincerà a predicare Jesus Christ e ad ogni tre o quattro parole i viaggiatori risponderanno un deciso Amen, anzi per dirla con l’accento giusto, Ammèn.

La seconda è che sia a inizio viaggio sia, soprattutto, a metà, quando ci si ferma per la prima sosta, il bus si riempirà di ogni sorta di odori (che copriranno persino quello della cacca del bambino). Riso, Indomie (sorta di noddles stracotti), yam, pesce, pollo e, naturalmente, sughetti ultrapiccanti. Nell’ultimo viaggio ci ho provato anch’io. Ho comprato la mia scatola di take away – riso, pesce, insalata (poca) e piccante (molto) – da mangiare durante il tragitto. Ma, sarà stato per il bambino, per le buche lungo la strada, per la strettezza del posto, per le ginocchia che mi arrivavano allo stomaco (piedi poggiati sul borsone a sua volta poggiato a terra), sarà stato un po’ per tutte queste ragioni, fatto sta che dopo tre ore circa di sofferenza ho vomitato anche l’anima. Fortuna che qualcuna delle ultra-famose bustine di plastica nere che invadono il Paese, era con me.

Ma è la terza cosa che può rendere il viaggio davvero traumatico. I film.

Appena il predicatore finisce – il tempo di uscire dal traffico della città e assumere l’andatura (e la rilassatezza) da viaggio – il conducente mette su un film (alla fine del viaggio saranno anche due o tre). Film ghanesi, naturalmente. Quando va bene, nigeriani. I personaggi sono di solito gente dei villaggi e/o persone che hanno fatto la loro fortuna in città. Storie di incontri, fidanzamenti, tradimenti, inciuci, benedizioni e maledizioni, rituali nascosti, malefici. E soldi: richieste al parente, lamentele, imbrogli (tanti). L’argomento soldi, donne e tradimento non manca mai. E poi esorcismi vari e dinamiche relazionali difficili da spiegare e altrettanto difficili da capire per chi non conosce il Ghana. Soprattutto la sua parte “popolare”.

Andrebbe tutto bene se ci si potesse tuffare nella lettura o nei propri pensieri. Impossibile. A volte mi chiedo se in Ghana siano tutti sordi. Il volume è così alto che manco riesci a pensare. E se – giusto per caso – riesci ad appisolarti, urla terribili ti risvegliano bruscamente. Le urla della donna del villaggio che (nel film) picchia il marito, dell’uomo che scopre il tradimento, del pastore che tenta di allontanare lo spirito maligno etc. etc. Si tratti della lingua inglese o di quella Twi (la maggior parte dei film sono in Twi) le urla sono sempre quelle.

E poi ci sono i viaggiatori/spettatori. Spesso – a parte quelli in estatica contemplazione dello schermo – partecipano come se fossero all’interno delle scene: ridono, urlano, rimproverano il cattivo, il traditore e, peggio, la traditrice, anticipano le scene, commentano gli accaduti… Tutto questo per 5-6-7 e più ore.

Dopo un viaggio in Ghana e in VIP non si è solo esausti. Si è perso l’udito e il senso della realtà. Ci vorranno altrettante ore per riprendersi.

Buon viaggio a tutti!

?

?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...