diario di un'italiana in ghana

Africa/Europa: se su Facebook ti imbatti nell’odio

Un mondo di divisioni, odio, rancore, accuse reciproche. Lo sappiamo fare bene noi esseri umani. Il modello hollywoodiano: buoni da una parte, cattivi dall’altra è perfetto. Peccato che tutti, indistintamente, crediamo di stare dalla parte dei buoni. Poi, ci sono gli altri. I neri se siamo bianchi, i bianchi se siamo neri; i musulmani se siamo cristiani e i cristiani se siamo musulmani; i ricchi se siamo poveri, i poveri se siamo ricchi. E via così.
Abbiamo strutturato un mondo polarizzato, anche se – senza rendercene conto – siamo sempre in una parte sola: quella di essere umani che vivono sullo stesso (a volte sfortunato, grazie a noi) pianeta.

Abbiamo davvero a cuore gli altri? Non so. Nella maggior parte dei casi, se viviamo in Italia leggiamo e ci interessa solo quello che accade in Europa; se – ad esempio come giornalisti – ci specializziamo sul Middle East non sappiamo cosa accade in Africa; e se seguiamo il continente africano magari non sappiamo dove sono Yemen e Siria.

Perché non riusciamo a vedere oltre, a capire la complessità, ma allo stesso tempo la normale evidenza (scientifica, politica, economica, spirituale) che tutti noi siamo legati? Gli eventi, gli esseri umani, sono correlati e l’ignoranza e la mancanza di compassione per quel che accade – apparentemente – lontano da noi, non fa cadere questo principio, questa realtà.

Ma l’odio e il risentimento sono i sentimenti che sappiamo diffondere meglio…

Qualche giorno fa mi sono trovata nel bel mezzo di un fuoco di fila per aver espresso il mio parere su un post su Facebook. Non ha neanche tanta importanza l’argomento, quanto – a me perlomeno sembra così – il modo di reagire.

Gichena Chacha Antonella Sinopoli you reek of imperialism thoughts. Europeans are some of the most ignorant people in the world. They see everything through their own narrow minded white psychosis prism yet they r the minority of the world.
We breed because we want to. We breed because we live in our own land. We breed because we havent savagely decapitated others. You come from a scarcity mentality culture so u wouldnt understand….
Hate and divisions were spread by the neanderthals when they stepped in our shores in the 15thc and r still doing it now. Educating us doesnt equal hate spreading.
Why are you worried of us learning about our enemies. You are our enemies whether you like it or not.
Infact you are spreading stupidity docility and equality propaganda Bullshit which kills us instead.
Stop it 
Like · Reply · 2 · December 7 at 11:14am · Edited

 

Tshepo Ramatlo Antonella Sinopoli is projecting a typical euopean denialist view…a view that thinks that it is all our fault as Africans,that we have european companies milking our resources,exploiting our African bodies and killing everyone with worst savagery ever known to human kind,who chooses to object to such. If these are the attitudes that the average people of europe carry around with them in their heads,then it is clear that we will never reach these people with benevolence,as far as their crimes against us are concerned. We really have to fight for what rightfully belong to us. Like · Reply · 4 · December 7 at 1:59pm

Hilda Ayuk Antonella Sinopoli, please there are lots of Africans who are awake now. Africans don’t need virus/diseases/toxics/poisons/depopulation/poverty spreading western NGOs/AID/Charities/ these are the biggest shameless scammers/fraud on the face of the earth. Move your organizations back to the west, where they are desperately needed now. Look at what the Red Cross did to Haiti…not to mentioned the trillions raised over the years for cancer research. If western NGOs/Charities/Aid worked Africa will be the most westernised and prosperous continent in the planet; but as we all know all these organizations are shams; for they are part of reason why African citizens cannot hold their leaders to account, and also contribute to the curruption of some of the leaders. Our African ancestors invented civilization, and educated the west. Africans have had enough of western meddling into Africa’s Affairs. Like · Reply · 4 · December 7 at 2:33pm

Mawuna Remarque Koutonin Antonella Sinopoli I won’t limit my knowledge to your level of ignorance, simply because I need to accommodate your feelings.
Your are commenting on a topic you have not spent that much time studying. So your ignorance shows up faster. 
Like · Reply · 5 · December 7 at 6:40pm

Chi mi conosce sa quanto io sia critica nei confronti del “modello occidentale”, ma la mia frequentazione dell’Africa e di molte community online create da africani (che vivono in Occidente o in Africa) mi sta mostrando l’aspetto più rude (e ignorante – se l’hanno detto a me posso ribattere) che aleggia nell’aria (e non solo nell’aria, purtroppo).

La maggior parte di queste persone vive in Europa o, come nel caso, di colui con cui mi sono trovata in disaccordo su FB, hanno vissuto in Europa – dove sono nati i loro figli – moltissimi anni prima di tornare nel proprio Paese di origine. Mi domando come si possa allora continuare a parlare in questi termini, a non riconoscere mai le proprie falle (dei propri Governi, dei propri Paesi), a continuare a ispirare odio e pregiudizi.

Se tutta questa rabbia fosse messa in azione per cose buone non ci sarebbe tanto spreco di energie e di talenti (la persona in questione scrive anche cose interessanti e che spesso condivido).

Io non mi sento e non mi sentirò mai responsabile delle nefandezze fatte dagli europei in Africa – in passato con la schiavitù e la colonizzazione, nel presente con il sostegno economico, politico e militare di dittatori e guerriglie e lo sfruttamento del territorio. Faccio la mia parte prendendo posizione, sia in casa che – diciamo così – fuori casa. Ma mi trovo molto a disagio con questo accusare sempre gli altri, questo orgoglio mal riposto, questo vittimismo costante.

In ogni caso non ho ancora visto – tranne forse Mugabe – nessun presidente africano dire a ONG, Charity o anche investitori internazionali: andate via, non abbiamo bisogno di voi. Al contrario vedo molto opportunismo, corruzione, divisioni e falsità. Da entrambe le parti, ovvio.

E poi, i paladini della verità (o meglio dire della giustizia) sono stati sempre attenti a non seminare odio e rancore, ma piuttosto a creare punti di incontro e a riconoscersi come esseri umani prima che come bianchi o neri, occidentali o africani…

[PS: Non scrivo cose politically correct, lo so]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...