In Africa ogni nome ha un senso

namesMy name is…“. E che vuol dire? Sono sicura che vi sarete ritrovati varie volte a confrontarvi con un nome africano e a chiedervi, o a chiedergli/le: che vuol dire? 

E avete fatto bene. Perchè ai bambini in Africa non viene dato mai un nome a caso. Un po’ come succedeva con gli Indiani d’America (chissà se è così ancora adesso…): Nuvola Rossa, Toro Seduto, Cavallo Pazzo e via discorrendo…

E se non vogliamo consultare decine e decine di pubblicazioni, ci viene incontro la BBC che ha pubblicato una lista di alcuni nomi “tradizionali” usati in Paesi africani. Compreso, naturalmente, il loro significato.

Nomi legati a particolari eventi manifestatisi al momento della nascita; se il bambino è nato di notte, giorno, pomeriggio o alba; oppure al mood del momento; alla situazione familiare, o anche legato all’ordine di nascita (per quanto riguarda i gemelli) o di giorni, come avviene in Ghana.

A proposito, io sono Ama, nata di sabato. Warning! Un maschio nato di sabato non sarà Amo, ma Kwame. Come Kwame Nkumah.

Spero sappiate leggere l’inglese – mi riferisco all’articolo/lista della BBC – in modo che la prossima volta ci farete una bella figura quando il vostro interlocutore – o interlocutrice – africano, vi dirà: “My name is…“.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...