Cosa serve per un buon governo, una piccola lezione dall’Africa

Un governo deve essere fondato su cinque elementi: il primo è che il potere non deve essere dato a chi lo cerca; il secondo è la necessità di consultarsi; il terzo è astenersi dalla violenza; il quarto è la giustizia; il quinto è la benevolenza.

A parlare, secoli fa, era Usman dan Fodio (1752 – 1817), insegnante, leader religioso islamico, africano.

Altro esempio, ogni tanto ne scopro qualcuno di quanto questo continente abbia avuto (e abbia oggi) figure che non dipendevano dalla cultura occidentale e anzi erano assai avanti rispetto a certi principi che riguardano il potere e l’assoggettamento.

Ora, io non entro nella grande questione islamica africana. Non è il motivo di questa citazione. E poi ci vorrebbe un trattato.

Quello che mi interessa sottolineare è che questo continente non aveva e non ha bisogno di insegnamenti e paternalismo. Nel bene e nel male, perché non aver lasciato che la storia – anzi le storie – facessero il loro corso?

Ok, i “se” non fanno la storia. Ma anche ignorare quel che c’era prima, oltre o aldilà dell’Occidente è un grande errore. Una mancanza, un’omissione su cui sono stati costruiti libri di testo e pregiudizi secolari.

Annunci

2 thoughts on “Cosa serve per un buon governo, una piccola lezione dall’Africa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...