culture

Masekela, una stella della cultura africana

I’ve got to where I’am in life not because of something I brought to the world but through something I found – the wealth of African culture.
– Hugh Masekela, South African Jazz Legend 

Quello che ho raggiungo nella vita non è grazie a qualcosa che io ho portato nel mondo ma grazie a quello che vi ho trovato – la ricchezza della cultura africana (traduzione libera).

Il messaggio del grande jazzista scomparso qualche giorno fa dovrebbe rinnovare la consapevolezza che l’arte africana, in tutte le sue manifestazioni, è un patrimonio tanto infinito quanto ancora inesplorato. Qualcosa che attende di essere scavato, elaborato, interpretato. Come ha fatto Hugh con le sue note, con la sua tromba.

Per ripercorrere la grandezza di Hugh Masekela – come artista e come attivista per i diritti umani e civili – mi affido a questo articolo della CNN.

E nel video che segue una perfomance dal vivo della sua “Bring him back home” che negli anni Ottanta diventò un inno alla liberazione di Nelson Mandela e contro l’Apartheid in quel Paese dove era nato e dove la ricchezza culturale è – appunto – un tesoro immenso.

Ma le parole più belle per ricordare quest’astro sono state quelle del figlio. Sal Masekela…

It is with heavy heart that I confirm that my father, Hugh Ramapolo Masekela, has hung up his horn after a long battle…

Posted by Sal Masekela on Tuesday, January 23, 2018

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...