africa news

Mutilazioni genitali femminili, in calo secondo una ricerca

La pratica delle mutilazioni genitali femminili (FGM) in Africa è in calo. Lo afferma una ricerca appena pubblicata.  La ricerca – della BMJ Global Health – analizza dati raccolti in un lasso di tempo di oltre 20 anni e si riferisce alle bambine sotto i 14 anni.

I dati più incoraggianti sono quelli che arrivano dall’Africa orientale che è passata dal 71% nel 1995 all’8% del 2016. Nel Nord Africa, invece, si è passati dal 60% del 1990 al 14% del 2015. In Africa occidentale dal 74% del 1996 al 25% del 2017.

Secondo l’UNICEF sarebbero 200 milioni al mondo le bambine e ragazze che sono state sottoposte a qualche forma di mutilazione genitale, prevalentemente in Africa e in Medio Oriente.

Seppure confortanti, i dati risentono del fatto di essersi concetrati solo sulle under 14, anche se si tratta della fascia d’età evidentemente più a rischio. Ma il trend è finalmente invertito, dopo anni e anni di campagne e battaglie di sensibilizzazione e di condanna di questa pratica.

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...