africa news

Sudafrica, verso lo sciopero generale del 13 febbraio

Grande sciopero generale fissato per il 13 febbraio in Sudafrica. Lo ha annunciato il più grande sindacato dei lavoratori del Paese – Congress of South African Trade Unions (Cosatu) – per protestare contro licenziamenti in massa sia nel settore privato sia in imprese di proprietà dello Stato.

Non è un momento facile per il presidente Cyril Ramaphosa, il cui piano di riforma economica non piace a molti. Un piano che, nelle intenzioni, ha l’obiettivo di riprendere in mano la situazione economica del Paese, che oggi appare in forte crisi. L’idea di Ramaphosa, a capo dell’ANC, il partito di governo, è quella di riformare le aziende di Stato, ma anche ridurre le spese del governo e dei suoi rappresentanti nel tentativo – dice – di combattere la corruzione e ridurre il debito.

In realtà, il sindacato ritiene che i tagli annunciati nei vari settori lavorativi non farà altro che peggiorare la disoccupazione nel Paese.

Cosatu rappresenta i lavoratori dei settori delle miniere, manifatture, finanza e settore pubblico.  La sua lunga alleanza con il National African Congress aveva finora garantito che le scelte in materia sociale e di lavoro fossero prese quasi sempre in accordo.

Tra le principali aziende coinvolte nei tagli sono la Eskom, compagnia elettrica; la SABC, radio televisione pubblica; l’Impala Platinum, Sibanye-Stillwater e Gold Fields, settore minerario e la Lender Standard Bank.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...