africa news

Uganda, le curve delle donne come attrazione turistica. Monta la protesta

Le curve delle donne come attrazione turistica. L’idea è del Governo ugandese che ha annunciato un evento – che si svolgerà in giugno – nel corso del quale verranno selezionale le ragazze più curvy (formose) per rappresentare il Paese.

L’Uganda – definita la perla dell’Africa – intende dunque promuoversi sul mercato del turismo non solo per le sue bellezze naturali. Anzi, per meglio dire, contando in queste bellezze anche le donne, usandole come vera e propria strategia di attrazione. Il corpo della donna al pari di un luogo da visitare.

È stata un’ugandese – Quiin Abenakyo – a vincere, nel 2018, Miss Mondo Africa nelle finali in Cina (il titolo andò poi a una ragazza messicana). Ed è proprio da quell’occasione che al ministro del Turismo è balenata l’idea di un marketing così anomalo.

Ovvio che gruppi e associazioni femminili non abbiano digerito la notizia e si siano messe in azione denunciando la strumentalizzazione del corpo femminile considerato alla stregua di un prodotto.

Ci stanno oggettivizzando e riducendo a nulla. In una Paese dove le donne subiscono assalti per le strade, ora vogliono legalizzare la violenza rendendoci un'”attrazione turistica”. In quell’incontro dove si decideva una cosa del genere c’erano uomini che hanno mogli o madri formose e c’erano anche donne. Possibile che nessuno si sia sentito offeso?

ha affermato Primrose Murungi che ha avviato una petizione online che richiede, soprattutto, di cancellare la competizione di giugno. La petizione ha finora raccolto circa 2700 firme e conta di arrivare a 5000.

Tra le persone che hanno aderito e posto la loro firma anche molti uomini.

L’Uganda Women’s Network, dal canto suo, ha rilasciato una dichiarazione infuocata. L’associazione comprende giornaliste, attiviste, anche esponenti della politica.

Le donne ugandesi sono più di un oggetto o prodotto da spuntare da una lista degli acquisti. Non sono merci da vendere, e i loro corpi non sono oggetti da mostrare come in una parata per il piacere degli uomini

E ancora:

Questa iniziativa è intrusiva e una violazione della privacy e della dignità dei corpi delle donne. Supporta strutture mentali e percezioni disumane che causano e sostengono la violenza di genere e sessuale, accrescono la cultura dello stupro e collocano il corpo delle donne sotto costante speculazione da parte di predatori sessuali.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...