africa news

Sudafrica, 114 stupri al giorno e ogni tre ore una donna viene uccisa

Uno dei Paesi al mondo con la più alta percentuale di crimini sessuali è il Sudafrica. I dati resi noti quest’anno dalla polizia parlano chiaro e disegnano un quadro allarmante.

Nel corso di un anno – 2018-2019, il report è di settembre – sono state uccise 2.771 donne. E anche se c’è una piccola diminuzione dei casi – nell’anno precedente gli omicidi di donne erano stati 2.930 – vuol dire che ogni tre ore una donna viene assassinata.

statistiche crimini sud africa

L’incremento dei reati dal 2018 al 2019, secondo i dati forniti dal servizio statistico nazionale sul crimine. I reati sessuali non includono lo stupro, che viene calcolato a sé.

Le percentuali più alte di azioni criminali riguardano, dunque, i reati sessuali, aumentati del 9.6% (passati dall’88.3% al 90.0%) e gli stupri in aumento del del 3.9% (dal 70.5% al 72.1%). Ce ne sono stati 41.583 in un anno, in aumento rispetto all’anno precedente (40.035). Significa che ogni giorno 114 donne vengono violentate. E, naturalmente, si parla solo dei casi denunciati.

Violenze che riguardano molto spesso anche i bambini. Nel periodo in questione 1.014 bambini/e sono stati uccisi. Molti di loro prima subiscono violenza.

Secondo l’ISS (Institute for Security Studies) affrontare il problema con arresti, prigione e il tentativo di far rispettare la legge non è sufficiente a fermare tali crimini.

Uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità rivela che – nel 2016 – la percentuale più alta di violenza contro le donne era in Honduras, 32.7%; seguita da Giamaica, 15.5%, Lesotho, 15.4% e Sudafrica, 12.5%.

In questo Paese la vita di una donna è costantemente a rischio, soprattutto in aree degradate e periferiche, come gli slum.

In questo crudo e violento video reportage un giornalista locale, Golden Mtika, testimonia per la BBC la realtà di Dieplsoot uno dei luoghi più pericolosi di Johannesburg. Specialmente se sei una donna.

Immagine durissime di donne abusate e uccise; della comunità che si fa giustizia da sola, dando fuoco agli stupratori, anche solo sospettati di aver commesso il crimine; di ragazzi che testimoniano le loro azioni senza un briciolo di rimorso e di un uomo, in particolare, malato di AIDS, che violenta le donne per “non morire da solo“.

Dov’è lo Stato in questo inferno?

 

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...