africa news

Togo, l’ambasciatore li denuncia, sospesi giornali che avevano criticato Macron e la Francia

Libertà di stampa e libertà di opinione non sembrano né benvenute né assicurate in Togo.

Due giornali dichiaratamente in opposizione al Governo sono stati sospesi dall’Alta autorità audiovisiva e comunicazione (HAAC). Si tratta del quotidiano Liberté (disposta la chiusura per due settimane) e del bisettimanale L’Alternative (chiusura di due mesi).

La decisione è seguita alla denuncia dell’ambasciatore francese che non ha preso bene articoli che criticavano lui e il consigliere per l’Africa di Emmanuel Macron, Franck Paris.

Secondo l’Autorità in materia, le due pubblicazioni avrebbero violato il codice etico dei giornalisti e il codice della stampa.

A pochi giorni dalle elezioni, vinte per la quarta volta da Faure Gnassingbé, il bisettimanale L’Alternative aveva accusato Franck Paris di “collusione incestuosa” con il Governo togolese.

Il giornale scriveva che la Francia continua ad appoggiare “la dittatura togolese con il suo capo Emmanuel Macron, in cambio di denaro contante“. Dure anche le parole di Liberté, per il quale l’ambasciatore francese, Marc Vizy, ” è l’altro nemico della democrazia in Togo“.

Non si è fatta attendere la reazione dell’ambasciatore francese che non solo ha definito “gravi, infondate e calunniose” le accuse pubblicate dai giornali ma anche sporto  denuncia. 

La dinastia Gnassingbé è al potere dal 1967. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...