africa news

Covid-19, in Zimbabwe Governo autorizza la cura con le erbe dei guaritori tradizionali

La lotta al Covid-19 in Zimbabwe vedrà anche in azione i guaritori tradizionali.

Lo ha stabilito il Governo che ha autorizzato l’uso di erbe e la sperimentazione delle stesse per l’approccio alla cura del virus. Tale trattamento dovrà però ricevere il consenso del paziente.

L’autorizzazione, in forma scritta, è stata diffusa dal direttore dei Servizi sanitari della città di Harare, Prosper Chonzi – quindi approvata dal Governo – e indirizzata, nello specifico, al direttore del TMPC, (Traditional Medical Practitioner Council), Kenneth Chivizhe.

Traditonal-Healers-Coronavirus

Una decisione accolta ovviamente con favore dai membri del TMPC che ritengono di poter trattare i pazienti affetti dal nuovo coronavirus con delle erbe.

Ha però sollevato le critiche di esperti della salute che si dicono scettici e chiedono estrema cautela.

Tra questi la dottoressa Nyika Mahachi, presidente del Collegio dei medici della Sanità pubblica dello Zimbabwe, che parlando con VOA ha detto “Il coronavirus si sta diffondendo e la sua mortalità è piuttosto elevata, quindi non possiamo rischiare con la medicina tradizionale che non è provata“. “Persino i normali farmaci non hanno dimostrato di essere efficaci nel trattamento o nella cura del Covid-19″.

Quindi, secondo l’esperta, questa autorizzazione non affronterebbe in maniera adeguata l’epidemia e potrebbe anche avere ripercussioni sul rispetto e il funzionamento del lockdown nel Paese.

Dal canto suo Tribert Chishanyu, presidente dell’Associazione dei medici tradizionali dello Zimbabwe, ha ringraziato il Governo del presidente Emmerson Mnangagwa per la decisione di “permettere agli erbalisti di curare gli zimbabweani coronavirus-positivi“.

La pratica della medicina tradizionale è più antica della scienza ed è accettata dalla maggior parte degli zimbabwiani“, ha detto. “Se agli scienziati moderni viene data l’opportunità di fare ricerche e test quando c’è una situazione di emergenza, come un’epidemi), perché non possiamo fare lo stesso con la pratica della medicina tradizionale?”. 

Nello Zimbabwe sono stati finora registrati 70 casi positivi e 3 decessi. Tuttavia, il Governo ha ricevuto molte critiche per il basso numero di test effettuati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...