africa news

Tanzania, Magufuli: riapriamo l’aeroporto ai voli internazionali. Bisogna salvare l’economia

La Tanzania sarà il primo Paese africano a riaprire lo spazio aereo. Lo ha annunciato il presidente John Magufuli nel corso di una cerimonia religiosa a Chato, sua città natale.

Pronti a riaccogliere i turisti a braccia aperte per salvare l’economia, ha detto il presidente il cui discorso è stato riportato da un quotidiano locale. Ai visitatori verrà effettuato il controllo della temperatura, e se risulterà normale, non ci sarà alcuna quarantena. Già allertata l’Autorità per l’aviazione civile che dovrà implementare tutte le misure di sicurezza e i controlli.

Magufili, in queste settimane ha assunto atteggiamenti e decisioni che sono state ampiamente criticate, non solo dalla comunità internazionale ma anche dai leader di altri Paesi africani.

Nelle scorse settimane è passato dall’affermare che i cittadini avrebbero fatto meglio ad affidarsi alle preghiere perché queste avrebbe risolto il problema (infatti, qualche giorno dopo, ha rivolto un messaggio alla popolazione affermando che le preghiere stavano funzionando e che i casi di Covid diminuavano). Non a caso lo ha definito un “virus satanico”.

Ha poi rifiutato di chiudere le frontiere, ma soprattutto ha lanciato feroci critiche alla comunità scientifica (e quindi anche all’OMS) affermando che i dati relativi alla diffusione della pandemia erano falsi. O comunque che si stava esagerando la portata della crisi e, addirittura, che alcuni tra medici e infermieri lavorano “al soldo degli imperialisti“. Senza parlare dell’idea di testare animali e frutta per dimostrare la “falsa positività” del virus.

Insomma, il capo di Stato di questa prosperosa regione, dove il turismo è la principale fonte di reddito, ha assunto strategie che – agli occhi dell’OMS – sono prive di ogni logica e anche pericolose.

I casi ufficilmente confermati nel Paese sono 509, 183 i guariti, 21 i decessi. Ma è dal 29 aprile che il Governo tanzaniano non rilascia dati ufficiali sui nuovi casi di Covid.

Intanto, mentre il Julius Nyerere (che per ora effettua ancora solo voli interni) si starebbe preparando ad accogliere i turisti, l’ambasciata USA in Tanzania avverte i suoi concittadini che il rischio di contrarre il virus nel Paese è molto alto. Nelle ultime ore proprio l’Ambasciata americana ha messo a disposizione posti per un volo charter che arriverà in UK e che è in partenza domani 20 maggio.

 

1 risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...